imageIl mercato della tecnologia di consumo è sempre in costante espansione e, in questo particolare momento storico, ci troviamo in una evoluzione dei dispositivi che, oltre ad avere processori e display sempre più performanti, montano nuove feature pronte a mutarne la concezione di utilizzo. Fra queste, spicca la ricarica wireless, conosciuta anche con la dicitura tecnica “ricarica induttiva“, una tecnologia introdotta da poco in molti nuovi smartphone che consente di ricaricare il terminale senza il collegamento diretto tramite cavo. Com’è possibile? Semplice, tramite campi elettromagnetici generati da un secondo dispositivo, solitamente una base di ricarica wireless. Questa, collegata alla presa, mette a disposizione una superficie sulla quale può essere posto il dispositivo dal lato posteriore. Il contatto tra base e smartphone (o prodotto simile) conduce l’energia proveniente dalla presa direttamente verso la batteria del device tramite elettromagnetismo. In questo modo quindi, senza l’utilizzo di alcun cavo connesso mediante dock, lo smartphone si ricarica. In alcuni casi la possibilità di eseguire la ricarica è integrata nello smartphone. In altri, invece, la si può implementare acquistando particolari cover esterne. La base di ricarica può avere praticamente ogni forma e dimensione, e questo lo sa bene Samsung, che offre al mercato un caricabatterie wireless dal design innovativo ed inconfondibile. I dettagli curati realizzati con un materiale simile al vetro e la finitura lucida aggiungono un tocco di eleganza, mentre la forma arrotondata si adatta perfettamente ai vari ambienti interni. Quanto alla funzionalità, l’azienda non si smentisce, regalando ai suoi utenti un dispositivo che rende la ricarica del proprio smartphone facile e veloce: è sufficiente posizionare lo smartphone sulla base di ricarica, senza più alcuna necessità di collegare il cavo direttamente allo smartphone. Sicuramente questo di Samsung è una tecnologia molto comoda da usare nel corso di una giornata, almeno per chi lavora in ufficio o passa molto tempo in auto. Ed è proprio la comodità a rappresentare il vero vantaggio della ricarica wireless.

Related posts: