Negli ultimi anni, diverse società di costruzioni si sono rivolte alla stampa 3D per ridurre i costi di costruzione di case. Ogni nuova innovazione arriva sul mercato con un prezzo particolare. Le stampanti 3D di grandi dimensioni in calcestruzzo, ad esempio, avevano un prezzo piuttosto elevato al primo lancio. In generale, una casa stampata in 3D può costare fino a € 10.000, o talvolta anche meno.
Ma, come con la maggior parte delle tecnologie, i prezzi stanno scendendo man mano che vengono sviluppati prodotti nuovi, migliori e più convenienti. Anche i prezzi che aiutano ad abbassare sono nuove miscele di calcestruzzo innovative.
Dato che ci sono numerosi progetti che si dilettano in edifici stampati in 3D in tutto il mondo, è impossibile fornire un prezzo esatto per le case stampate in 3D. Invece, esamineremo alcuni dei progetti più recenti e promettenti e i prezzi dichiarati dai produttori. Stampata in poche settimane grazie alla sua muratura non necessita né di riscaldamento né di un impianto di condizionamento, in quanto mantiene al suo interno una temperatura mite e confortevole sia d’inverno che d’estate. L’involucro esterno, completamente stampato in 3d. Sarà questa l’evoluzione delle costruzione di case del domani ci chiediamo, cambierà così il modo di costruire? Il nuovo linguaggio architettonico, derivato dalla tecnologia rivoluzionaria, non solo porterà a una manodopera sempre più specializzata, ma sarà un tassello fondamentale per l’evoluzione dell’architettura internazionale. 

Related posts: