Nato da un’idea di Elon Musk, fondatore della casa costruttrice d’automobili elettriche Tesla, Hyperloop è un treno super veloce in grado di raggiungere i 1.200 chilometri all’ora. Sinora considerato una remota frontiera della tecnica, potrebbe diventare realtà prima del previsto e costituire la base per un rivoluzionario sistema di trasporto intermodale. Un sistema integralmente elettrico, quindi a zero emissioni, e alimentato mediante fonti rinnovabili. IronLev è invece il progetto italiano che mira a far viaggiare i treni a più di mille chilometri all’ora, IronLev è frutto dell’esperienza da alcuni giovani ingegneri che mirano a utilizzare l’infrastruttura ferroviaria esistente in tutto il mondo, consentendo così ai mezzi a levitazione magnetica di sfruttare gli 1,5 milioni di chilometri di rete tradizionali, costituiti da binari in acciaio. Non è inoltre richiesta energia elettrica per sollevare i convogli.La tecnologia di IronLev si basa su binari di acciaio, molto simili a quelle delle reti ferrotranviarie esistenti, su cui i vagoni sono magneticamente agganciati e possono scorrere grazie ad un particolare sistema di galleggiamento non alimentato da corrente. I costi di realizzazione si annunciano faraonici e le altissime velocità raggiunte dai convogli costringono a realizzare una rete che si sviluppi esclusivamente in linea retta. Ma ecco il primo test Hyperloop.

 

Related posts: