Il mondo in cui viviamo sta cambiando, e a velocità che da esseri umani facciamo fatica a controllare. Il clima e i temi ambientali in genere stanno spingendo i potenti della Terra a fare serie riflessioni sul futuro e non sono poche le misure che nei prossimi 30 anni modificheranno nel profondo le nostre abitudini. Anche l’automotive subirà cambiamenti storici, soprattutto nel nostro vecchio continente. L’Unione Europea vorrebbe che dal 2035 si vendessero soltanto nuove auto elettriche, alimentate a batteria o a idrogeno, una sfida che sta già coinvolgendo i marchi storici del settore e chiederà anche ai comuni cittadini di fare un passo in più perché lo switch sia possibile. Sulla carta si chiede agli utenti europei di abituarsi alla nuova mobilità elettrica, allo stesso tempo le società stanno investendo tempo e risorse per adeguare i loro impianti e i loro modelli. Infine, ma non per importanza, c’è il ruolo dei vari governi europei, che hanno la possibilità insieme al settore privato di realizzare nuove infrastrutture di ricarica grazie alle quali viaggiare con mezzi 100% elettrici sarà possibile per tutti, senza grandi compromessi. Inizia così un percorso chiamato Road to 2035, una strada piena di ostacoli che dovremo affrontare nel corso dei prossimi 14 anni. La sfida oggi è aperta.

Related posts: