imageEcologia e tecnologia hanno trovato il loro punto di incontro in Danimarca, patria di quella che sarà definita la prima Upcycle House, una casa low cost costruita solo con materiali di recupero, inaugurata nel settembre scorso da nove studenti del Via University College, provenienti da sei diversi paesi dell’Unione Europea, e guidati dallo studio Lendager Architect. Un riciclo creativo, dove l’elemento non è semplicemente riciclato, ma trasformato in tecnologia di qualità, sviluppato riducendo la produzione di CO2, il prezzo, e, per contro, elevando le prestazioni ma abbattendo i costi per la manutenzione e, tutto ciò, impiegando materiali provenienti dalle vicinanze del sito, con tutti i benefici che questo comporta in termini di tempo, costi e sprechi. Questo progetto, che rende il riciclaggio un’arte, si chiama Building Tomorrow, ed ha richiesto due anni di studio nati da un’idea semplice: costruire un edificio high-tech rispettoso dell’ambiente in cui viene collocato. Per riuscire in questa impresa, l’abitazione è stata realizzata con prodotti di scarto come pneumatici, vetro e latta. Ed ora è in grado di autoprodurre corrente elettrica, acqua potabile e riscaldamento. Un modulo fotovoltaico e una turbina eolica assicurano la produzione di energia. Alcuni sensori installati nelle pareti (isolate con vecchi giornali trasformati in lana di carta) e sul tetto (formato da lastre trapezoidali in alluminio proveniente da lattine di birra), connessi a un computer centrale, permettono di gestire in maniera efficiente la temperatura interna e il consumo di energia. Le finiture sono in legno riciclato mentre l’isolante naturale impiegato per il terreno è realizzato in un materiale ottenuto dal recupero delle bottiglie di vetro. La pavimentazione è fatta con un mix di granulato di plastiche riciclate e legno, mentre i restanti componenti provengono esclusivamente da demolizioni precedenti. Un’isola tecnologica che ha visto la luce grazie ai finanziamenti di aziende private e alla collaborazione di un centinaio volontari.

Related posts: