A che piano scende? Ultimo, grazie. Ecco un classico caso in cui la fantascienza ha anticipato la scienza: l’ascensore spaziale. Finora viaggiare nello spazio è stato sinonimo di razzi: motori di enorme potenza per contrastare la forza di gravità che ci schiaccia tutti al suolo, ed accompagnare le navicelle negli strati più alti dell’atmosfera, fino alla zona di orbita. E probabilmente sarà così ancora per un bel po’: ma qualche visionario sta lavorando a un’alternativa.

Il fatto è che i razzi sono costosi, inquinanti e pericolosi. Vuoi mettere con un comodo ascensore? Tra qualche giorno, l’11 settembre 2018, un team della facoltà di ingegneria dell’università giapponese di Shizuoka, testerà nello spazio un modellino in scala ridotta di un ascensore: un primo prototipo di un mezzo che collegherà la terra e il cielo. Due satelliti cubici di 10 centimetri per lato saranno uniti da un cavo di acciaio lungo 10 metri: una scatola motorizzata viaggerà avanti e indietro su questo cavo, monitorata da delle telecamere nei satelliti.

Una distanza irrisoria, 10 metri, ma siamo solo all’inizio di un percorso. Il cavo man mano si allungherà, fino a realizzare il sogno dello scienziato russo Konstantin Tsiolkovsky, che un secolo fa immaginò una via simile per arrivare nello spazio dopo aver visto la torre Eiffel. Finora però gli ascensori spaziali si erano visti solo nei libri e nei film di fantascienza.

IL MATERIALE MIGLIORE PER REALIZZARE I CAVI È LA FIBRA IN NANOTUBI DI CARBONIO, MA ANCHE QUELLA SAREBBE INSUFFICIENTE

Gli ostacoli tecnici alla realizzazione definitiva sono vari: bisogna realizzare una costruzione lunghissima (l’orbita geostazionaria è a 35.000 chilometri dal suolo) e resistente; dovrà essere abbastanza leggera da non crollare sotto il suo stesso peso, ma abbastanza pesante da non prendere il volo per la forza centrifuga; dovrà fare i conti con varie forze contrastanti, come le attrazioni non solo della Terra ma anche di Luna e Sole, e sopportare i terribili venti ad alta quota.

La società giapponese Obayashi Corp., che lavora a fianco dell’università di Shizuoka, ha annunciato che l’ascensore per lo spazio dovrebbe essere operativo per il 2050. Al momento l’ostacolo principale è il materiale con cui costruire i cavi. Che non esiste: la fibra in nanotubi di carbonio, che è il candidato migliore al momento, è da un lato troppo costosa per essere realizzata di quella lunghezza, dall’altro lato non abbastanza stabile.

I giapponesi confidano che in questi trent’anni un materiale adatto salterà fuori. E allora è meglio portarsi avanti con il lavoro e nell’attesa di quel momento trovarsi con tutti i test realizzati. Indubbiamente, il progetto fa discutere…. e molto!

Scopri di più

  • città eternacittà eterna Arte e tecnologia si sposano al Media Art Festival, evento che aprirà i battenti il 25 febbraio nella cornice romana per esplorare le nuove frontiere della creatività artistica. Realtà […]
  • occhi alla guidaocchi alla guida Le Smart Car rappresentano il primo elemento per rendere le città più avanzate, riducendo l’impatto ambientale dei trasporti grazie alla loro capacità di comunicare in tempo reale con le […]
  • dammi il 5!dammi il 5! Il tema della connettività interessa a tutti e, proprio ora che la tecnologia 4G (detta anche standard LTE) fatica a decollare, si sta presentando l'era del 5G, la prossima grande […]
  • ritorno al futuroritorno al futuro È già passato un giorno dalla conclusione del Mobile World Congress 2015 di Barcellona ma già sentiamo la mancanza delle sue otto aree espositive che ci hanno letteralmente proiettati […]
  • conquista o invasione?conquista o invasione? Nella lingua di internet, “blog” sta ad indicare un vero e proprio diario di rete, un sito web i cui contenuti (i celeberrimi “post”) vengono presentati cronologicamente. Nato nel […]
  • il predatore che non ti aspettiil predatore che non ti aspetti Come se già l’oceano non fosse pieno di incubi, i ricercatori del MIT hanno sviluppato una serie di robot in idrogel, un materiale viscoso composto prevalentemente d'acqua, mossi da un […]
  • la stessa linguala stessa lingua La diversità linguistica è una risorsa culturale, anche se la comunicazione quotidiana, così come la comunicazione nella sfera degli affari e della politica, sono inevitabilmente […]
  • tastiera gonfiabiletastiera gonfiabile Di case per device Apple se ne vedono di tutti i tipi e per tutte le tasche, ma questa è veramente particolare, data la sua capacità di fare “levitare” una tastiera fisica sul display del […]
  • la nuova leggendala nuova leggenda Per gli audiofili, è il Walkman di Sony ad essere il re indiscusso del mondo della musica in mobilità, un prodotto/leggenda che tutti abbiamo posseduto nella nostra vita e che ci ha […]
  • il foglio da polsoil foglio da polso Un display pieghevole come un foglio di carta: se ne è parlato tanto dello schermo del futuro, sottile come un foglio di carta, che si potrà piegare tutte le volte che lo vorremo mettere […]
  • il segreto del domaniil segreto del domani Le grandi major della tecnologia e delle innovazioni ci offrono uno spaccato di quello che sarà il nostro prossimo futuro. Come? Basta dare uno sguardo ai laboratori - più o meno segreti - […]
  • vivere la casavivere la casa Se vi sembrava irraggiungibile, il sogno della smart home sta' diventando realtà grazie a qualità come automazione e connettività che stanno rendendo possibile l’interazione e la […]
  • cine-genetliacocine-genetliaco Parigi, 22 marzo 1895: i fratelli Lumière organizzano la prima proiezione privata di un film. Il cinema, al pari dell'essere umano, ha avuto le sue tappe evolutive che sono passate per […]
  • tutti a bordotutti a bordo I cultori dello Spazio possono salire a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, con un semplice 'click'. Come? Grazie a YouTube e ad Harmonic, leader mondiale nella fornitura di […]
  • schermo delle mie brameschermo delle mie brame Gli smartphone sono ormai parte integrante della nostra vita: lo sapevate che guardiamo lo schermo del nostro telefono intelligente in media 150 volte al giorno? Ebbene, la domanda è […]
  • non solo velocitànon solo velocità La città di Tel Aviv ha scelto di costruire il primo tratto di una futuristica rete di trasporto pubblico impostata su un progetto, attualmente nelle ultime fasi di sviluppo, basato su […]
  • parla, ascolta, guardaparla, ascolta, guarda Come dimostrano i numerosi prodotti che via abbiamo presentato, quella degli speaker Bluetooth è sicuramente una categoria inflazionata, tanto che non è mai stato così semplice scovare il […]
  • sottile e potentesottile e potente Un’altra grande sorpresa del keynote di San Josè è stato il nuovo iMac, che per questa edizione 2012 ha pensato di rinnovarsi nelle fondamenta. Abbiamo davanti a noi, infatti, l’iMac più […]
  • nuovo sapore anticonuovo sapore antico Farà il suo debutto domani al Mobile World Congress di Barcellona, lo smartphone in assoluto più originale di tutti i tempi: il stile ricorda quegli orologi da taschino tanto in auge agli […]
  • uniti per leiuniti per lei Solo ieri vi abbiamo parlato di come il mondo della musica sia stato innovato e rivoluzionato più di una volta; ebbene, la notte del 30 marzo 2015 rimarrà negli annali della storia della […]
  • antenna umanaantenna umana La capacità di comunicare, nel complesso quadro contemporaneo, costituisce uno dei principali significati attrattivi di uno spazio architettonico. L'illuminotecnica è senza dubbio una […]
  • quell’enigma di pc quell’enigma di pc  Probabilmente non si potrà mai sapere con esattezza quando l'uomo si rese conto di poter effettuare dei calcoli e, soprattutto, di essere in grado di farlo attraverso l'uso di uno […]
  • industria 4.0industria 4.0 Lo scorso anno ne abbiamo sentito parlare ed oggi tutto è pronto per l’Internet of Things. Sono stati infatti creati i giusti presupposti per il "salto di qualità", su tutti i fronti: […]
  • condividere nel mondocondividere nel mondo Anno 2005. Tre ragazzi, tre giovani appassionati di informatica, tre dipendenti della società PayPal, Chan Hurley,  Steve Chan e  Jawed Karim . Giocano. Si divertono col telefonino, fanno […]
  • prossimo futuroprossimo futuro La visione di un drone che sorvola le nostre teste potrebbe, in un prossimo futuro, non essere riconducibile unicamente alle consegne di Amazon, e, soprattutto, non è detto che a […]
  • wheel techwheel tech Le realtà che operano nel settore automotive sono costantemente impegnate nello sviluppo e nella progettazione di soluzioni che sappiano rendere la mobilità più sicura: dai sistemi che […]
  • telefono da polsotelefono da polso Telefonare, controllare la posta, ascoltare musica, consultare le previsioni meteo, ricevere indicazioni stradali e anche misurare il battito cardiaco: oggi possiamo fare tutte queste cose […]
  • aereo-taxiaereo-taxi In questi ultimi tempi si parla molto delle auto senza pilota, che guideranno sulle strade in autonomia, trasportandoci dove desideriamo, super-accessoriate con sensori di prossimità, […]
  • leggere oggileggere oggi La comunicazione moderna è imperniata di tecnolgia, e con ciò esiste una nuova applicazione che promette di cambiare completamente il nostro modo di leggere per mezzo dello scorrimento […]
  • sole nerosole nero Primo giorno di primavera ed eclissi: sembra quasi un ossimoro a dirsi, ma è semplicemente realtà, quella che nella mattina di oggi 20 marzo 2015, ha tenuto con il naso […]
  • il fiore del progressoil fiore del progresso Oggi la vita dell’uomo è strettamente legata al progresso tecnologico, indicando con questa espressione l’insieme delle tecniche con cui l’uomo modifica le strutture e i sistemi materiali […]
  • la tecnologia indossabilela tecnologia indossabile The Wall Street Journal riporta che lo smartwatch di Google “in avanzata fase di sviluppo”, e che l’azienda è in trattativa con i fornitori per avviare la produzione di massa prima […]
  • un sistema onnipresenteun sistema onnipresente Risale al 1971 il primo microprocessore per computer prodotto da Intel. Si chiamava 4004 ed era firmato F.F., le iniziali di Federico Faggin, perito elettronico e fisico vicentino, […]
  • caschetto protettivocaschetto protettivo La mobilità sostenibile è un concetto rivoluzionario, specie se su due ruote. Dopotutto, chi di noi non apprezza la praticità ed il senso di libertà che regala un bel giro in bicicletta, […]
  • la nuova mobilitàla nuova mobilità L'oggetto più invidiato su cui mettere le mani (o forse sarebbe meglio dire i piedi) è l'hoverboard, tavoletta che, grazie a due ruote o sollevandosi letteralmente da terra, permette di […]
  • l’intuizione vincentel’intuizione vincente Se è vero che la digitalizzazione crescente limita la socializzazione, spingendo le persone a fare un uso smodato delle piattaforme social, è anche vero che il Web offre una vetrina dalle […]
  • fare il futurofare il futuro Al via oggi, presso l’Auditorium Parco della musica di Roma, la famosissima Maker Faire Rome 2014, che fino al 5 ottobre vedrà cimentarsi i migliori “maker” di tutto il mondo dar vita alle […]
  • il debuttoil debutto Fa oggi il suo debutto Samsung Galaxy S5, ufficialmente arrivato in terra partenopea con Android 4.4.2, schermo da 5,1 pollici Full HD, un system on chip Qualcomm Snapadragon 801 quad-core […]
  • gps da Nobelgps da Nobel Il sistema GPS (Global Positioning System) è un sistema di navigazione satellitare messo a punto dal dipartimento della difesa statunitense, che fornisce, in modo totalmente gratuito ad un […]
  • dal fuoco al leddal fuoco al led L’illuminazione a LED si è molto sviluppata negli ultimi anni grazie agli innumerevoli vantaggi che presenta rispetto al classico sistema di illuminazione con lampade fluorescenti, primo […]
  • battery: no limitsbattery: no limits Uno dei principali obiettivi di chi compra un nuovo smartphone è trovare il dispositivo dalla batteria perfetta. Il sogno sarebbe trovarne uno in grado di durare una settimana con pochi […]
  • futuro elettricofuturo elettrico Il futuro della trazione elettrica sarà senza batteria? Questa può essere una delle soluzioni per gli anni a venire. Si tratta, in ogni caso, di un esperimento, anche se tecnicamente […]
  • tecnologia del cielotecnologia del cielo Ideato in Ucraina da Igor Pasternak, padre fondatore della Worldwide Aeros Corporation in California, leader mondiale sulla tecnologia dei dirigibili di ultima generazione, è Aeroscraft il […]
  • riprendere con la menteriprendere con la mente Per gli analisti hi-tech è il mercato del futuro, per i colossi della tecnologia una meta da raggiungere il prima possibile, per gli utenti un pianeta ancora poco conosciuto e […]
  • mangia virtualemangia virtuale Direttamente dalla mente di Nimesha Ranasinghe della National University of Singapore ecco il primo vero simulatore di gusti, che appare come una sorta di lecca-lecca hitech in grado di […]
  • store and recstore and rec Per effettuare una registrazione, c'è chi utilizza il proprio smartphone e chi, irriducibile, preme ancora il tasto rec sul registratore. Oggi, però, è possibile avvalersi di un terzo […]
  • evoluzioneevoluzione "Un robot non può recare danno all'umanità, né può permettere che, a causa del suo mancato intervento, l'umanità riceva danno". Così parlava Isaac Asimov, il celebre chimico e scrittore […]
  • oltre la vistaoltre la vista Google Earth, la nota utility che permette di osservare la Terra dallo spazio, è stata oggetto di un recentissimo aggiornamento che si è realizzato migliorando la qualità delle immagini […]
  • evoluzione della  rete GSMevoluzione della rete GSM La rete GSM venne costruita dalla sinergia di Telenokia e Simens 'odierna Nokia Siemens Networks  per conto dell'operatore finlandese Radiolinja (oggi Elisa) Il processo di […]
  • un nuovo businessun nuovo business La società carmaker leader nel settore delle vetture elettriche, Tesla Motors, vuole espandere il suo dominio, addentrandosi nel mondo delle batterie stazionarie per uso residenziale, […]
  • il frutto delle nanotecnologieil frutto delle nanotecnologie Fino a qualche tempo fa sembrava un’utopia irrealizzabile, ma ora il primo computer senza silicio è diventato realtà, grazie allo sviluppo delle nanotecnologie impiegato da un gruppo di […]
  • quando il video è passionequando il video è passione Ecco la fotocamera/videocamera all'avanguardia per atleti, videomaker professionisti o appassionati di video. La nuova GoPro Hero 3 Silver sostituisce la già nota HD HERO2 di cui eredita […]
  • cultura velocecultura veloce Gratuita, poliglotta, collaborativa, onnisciente: stiamo parlando della enciclopedia 2.0 in cui tutti, dagli studenti ai pensionati, ci siamo imbattuti almeno una volta nella […]
  • una penna è per sempreuna penna è per sempre Chi lo ha detto che solo i diamanti sono per sempre? La penna è uno di quegli oggetti che immaginiamo sempre allo stesso modo, pensando che non possa mutare mai. È vero, possono cambiare […]
  • optimustechtube: per te!optimustechtube: per te!   I nostri sforzi per presentarci con un buon biglietto da visita nel mondo di Internet e, in particolare, delle innovazioni tecnologiche, si sono concretizzati in OPTIMUSTECHTUBE, […]
  • autonomia pubblicaautonomia pubblica È il trend topic di questa stagione: stiamo parlando dei veicoli self-driving. Dopo l'intesa tra Google e Fca, tesa alla realizzazione e commercializzazione del primo modello di […]
  • il look ora cambiail look ora cambia Una veste grafica nuova di zecca, il più importante cambiamento di sempre nel sistema operativo di Apple, che, per alcuni utenti, è una virata sul 'look' di Android: l’aspetto è […]
  • mouse touchmouse touch Docili e sensibili sono i nuovi mouse "touch" con un dorso che risponde alle sollecitazioni delle dita simulando gli schermi tattili di smartphone e tablet. L'ultimo nato si chiama Touch […]
Leggi articolo precedente:
efficienza e mobilità

A Singapore c'è una sorta di tram elettrico che si ricarica in 20 secondi,mentre i passeggeri salgono e scendono dal mezzo....

Chiudi