imageMilano a Roma in mezz’ora. Se pensate che sia impossibile, vi sbagliate: la tratta che collega la capitale del Bel Paese a quella della moda sarà resa velocissima grazie ad un “super-treno” che collegherà le due “capitali” d’Italia ad una velocità supersonica. Unico problema, il quando: nel 2050. Una data che in termini di investimenti per il futuro non è affatto lontana come sembra. Anzi, l’avanzamento delle infrastrutture è molto veloce negli ultimi anni se pensiamo che nel 1905 per percorrere la stessa distanza le Ferrovie dello Stato, nate in quell’anno, impiegavano 14 ore con il treno a vapore. Oggi il Frecciarossa e Italo-Ntv consentono di collegare le due città in 3 ore e il Frecciarossa 1000 in due ore e mezzo.Cosa succederà nei prossimi anni? Se ne è discusso al recente World Congress on Railway Research, il congresso mondiale dell’innovazione ferroviaria. Il treno che ci trasporterà da Milano a Roma (o vice versa) in mezz’ora sarà simile ad un lungo tubo dentro al quale correrà una capsula di alluminio quasi della stessa sezione. Non ci saranno vagoni ma solo un locomotore-siluro che ospiterà anche 40 o 50 passeggeri. Viaggerà su un binario a levitazione magnetica del tipo di quelli già oggi esistenti, ma la novità sarà che una specie di ventola – posta davanti al locomotore – aspirerà l’aria creando un vuoto. In questo modo il treno-siluro sarà risucchiato nel tubo senza creare attrito. Le previsioni parlano addirittura di una velocità superiore a quella del suono. Non stiamo viaggiando in un film di fantascienza, ma nel prossimo futuro!

Leggi articolo precedente:
acqua green

La tecnologia ecosostenibile è l'indiscussa protagonista degli ultimi tempi, complice il disagio ambientale che, giocoforza, l'evoluzione ha comportato. L'interesse per...

Chiudi